Benacquista pronta per la sfida alla capolista

0
322

Missione impossibile per i nerazzurri nella tana di Scafati

La Benacquista Assicurazioni Latina Basket si appresta ad affrontare la squadra più forte del Girone Rosso: la capolista Givova Scafati. I nerazzurri sfideranno i primi della classe sul parquet del PalaMangano di Scafati con palla a due alle 18 di domenica 10 aprile. Capitan Passera e compagni stanno vivendo un periodo di grande fiducia e rinnovato entusiasmo, grazie alle sei vittorie consecutive che hanno consentito al club pontino di conquistare la permanenza nella categoria con ben 5 gare di anticipo rispetto alla fine della stagione regolare. La squadra è comunque consapevole del grande valore dei campani, già vittoriosi all’andata nonostante una grande prova d’orgoglio dei pontini. In quell’occasione, era il 9 febbraio, Latina era orfana di Fall e Jakson ma si arrese solo all’ultimo secondo del tempo supplementare e con un solo punto di differenza tra le due formazioni (89-90).

La Givova è indiscutibilmente una squadra costruita per disputare un campionato di vertice, grazie a un roster di altissimo livello. Arriva all’ultima giornata della fase di qualificazione a quota 40 punti in vantaggio di 3 lunghezze su Verona, che occupa la seconda posizione in classifica. Il gruppo guidato da coach Alessandro Rossi, dopo essere stata fermo circa 20 giorni per problemi di Covid, dallo scorso 27 marzo ha disputato una serie di gare ravvicinate, ma ha mantenuto meritatamente la vetta della classifica.

Sul valore dei campani si è espresso il giovane nerazzurro Matteo Ambrosin: “Domenica, in occasione dell’ultima giornata di questa prima fase, affronteremo la capolista Scafati. Sarà una partita difficile, visto il livello del nostro avversario, ma siamo molto contenti per le sei vittorie consecutive che abbiamo conquistato e questo ci dà una grande energia. Nella partita di andata siamo riusciti a tenere testa fino all’ultimo secondo del supplementare e questo è un ulteriore stimolo per noi. Scafati è indubbiamente una bella squadra, molto forte, ma siamo in fiducia per via della striscia positiva, siamo carichi, abbiamo rispetto, ma non timore reverenziale nei confronti della capolista e siamo pronti a dare il massimo per provare a dare ulteriore continuità ai nostri risultati. Giocare con Scafati mi rende particolarmente felice, perché avrò modo di incontrare mio cugino Lorenzo (Ambrosin, ndr) negli anni è capitato più volte di incontrarci sul parquet ed è sempre una bella emozione”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui