Latina in caduta libera: ko meritato a Messina

0
780

Prova opaca allo “Scoglio”, playoff a rischio per i nerazzurri

Serviva una reazione d’orgoglio dopo gli ultimi risultati negativi ma qualcosa del genere lo si è notato solo nei 20 minuti finali giocati al “Franco Scoglio” di Messina. Solo a quel punto, infatti, il Latina ha alzato la testa affidandosi almeno a qualche spiovente in area e alle percussioni di Tessiore e del redivivo Atiagli. Una reazione culminata con la palla gol sprecata da Carletti, servito in area piccola da Esposito e protagonista di una conclusione finita alle stelle a porta sguarnita. Sarebbe stata comunque una punizione troppo severa per i peloritani, passati in vantaggio nel finale del primo tempo con Morelli e andati vicini al raddoppio in almeno altre tre occasioni nella ripresa, compreso un palo centrato da Piovaccari. Di Donato, rimasto in silenzio dopo la gara, le ha provate tutte, ha anche cambiato assetto ricorrendo ad uno spregiudicato 4-3-3 ma non ha avuto le risposte che attendeva soprattutto in termini di rabbia e atteggiamento. Così i nerazzurri si sono arresi al punteggio di 0-1 e si sono visti ormai raggiungere all’ultimo posto utile nella griglia playoff, con un punto sopra Catania e Picerno che hanno però una partita in meno. A questo punto ci si gioca tutto domenica al Francioni con la capolista Bari. Per salvare la stagione e la faccia, ma soprattutto per premiare quei 26 splendidi tifosi capaci di percorrere centinaia di chilometri pur di essere presenti a Messina.

ACR Messina 1 – 0 Latina Calcio 1932

ACR Messina (4-2-3-1): Lewandowski, Morelli (32’ st Trasciani), Camilleri, Carillo (25’ st Celic), Fazzi, Fofana, Rizzo, Damian (32’ st Simonetti), Russo, Piovaccari (37’ st Busatto), Statella (25’ st Goncalves). A disposizione: Caruso, Rondinella, Angileri, Konate, Catania, Balde, Adorante. Allenatore: Raciti.

Latina Calcio 1932 (3-5-2): Cardinali, Sarzi Puttini (15’ st Atiagli), Giorgini (25’ st Rosseti), Amadio, Carletti, De Santis, Tessiore, Palermo (11’ st Barberini), Carissoni (25’ st Teraschi), Esposito, Jefferson (15’ st Sane). A disposizione: Tonti, Celli, Mascia, D’Aloia, Ercolano. Allenatore: Di Donato.

Arbitro dell’incontro: Ermanno Feliciani di Teramo.

Assistenti: Antonio Severino di Campobasso e Nicola Tinello di Rovigo

Quarto Ufficiale: Martina Molinaro di Lamezia Terme. Marcatori: 42’ pt Morelli (M)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui